Stelle Cadenti

Ho appena finito il libro di Terry Pratchett “Stelle Cadenti”, una parodia fantasy sul mondo di Hollywood (che nel libro viene chiamata Holy Wood), sulle sue manie, sulle follie e sulla “variazione della soglia di realtà” da esso prodotta.
La storia è esilarante, come in tutti i libri di Pratchett, scorre bene fino alla fine e inizi ad adorare personaggi come Gaspode il cane prodigio e “Mi Voglio Rovinare” Dibbler.
Quel che amo delle opere del buon vecchio Terry è il fatto che la butta in caciara (come si dice dalle mie parti), ti fa ridere ma all’improvviso, senza che tu possa fare nulla, ti pianta la stilettata al fianco.
E allora inizi a ragionare su quello che stai leggendo, su quanto sia vero che tutti vogliono andare a Holy Wood per fare i film ma quando gli chiedi “perchè?” tutti ti rispondono “non lo so, ma tutti vogliono fare i film e allora vado anche io”.

Tutti vogliono l’iphone, ma nessuno sa perchè. La follia di Holy Wood nella vita reale.

Il mondo crea dei bisogni finti ai quali nessuno può resistere, e quando ti accorgi che non hai più una tua privacy o il potere di rompere i ponti con quei bisogni, ti accorgi che hai fatto la fine di quelle persone che, per rincorrere i sogni di Holy Wood, hanno rischiato di essere possedute dalle “terribili creature” a cui fa riferimento Pratchett nel suo libro.

Ma sorridiamo: prima o poi arriverà un amico con 1.000 elefanti che raderanno al suolo tutto e si ripartirà da zero, dai bisogni primari, e scoprirai che puoi conoscere una persona per tutta una vita e non capire che è venuto al mondo solo per guidare quei mille elefanti…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...