La Parola ai Giurati

(Twelve angry men – Dodici uomini arrabbiati) di Reginald Rose
Regia Alessandro Gassman
Con Alessandro Gassman
Traduzione di Giovanni Lombardo Radice
Scene Gianluca Amodio
Costumi Helga H. Williams
Musiche Pivio & Aldo De Scalzi
Light designer Marco Palmieri
Sound designer Hubert Westkemper
Con Manrico Gammarota, Sergio Meogrossi, Giancarlo Ratti, Fabio Bussotti, Paolo Fosso, Nanni Candelari, Emanuele Salce, Massimo Lello, Emanuele Maria Basso, Giacomo Rosselli, Giulio Federico Janni

E’ il titolo dello spettacolo che sabato ha allietato la mia serata e quella di altre 600 persone presenti al Teatro Traiano di Civita.

La durata (3 ore) ci aveva un inizialmente scoraggiato, se poi ci si mette anche la posizione non proprio ottimale dei nostri posti (balconata laterale sinistra a 1 metro dal soffitto) e l’aria viziata all’interno del teatro (evidentemente, nonostante le migliaia di euro che il direttore artistico si prende annualmente, è troppo costoso migliorare il ricircolo dell’aria…), si può ben capire che non stavamo facendo dei salti di gioia. E così nel nostro ricercare metodi sempre più originali per ovviare alla cofana di capelli ricci che ci impediva la visuale e ai continui spostamenti laterali della signora in terza fila, ecco che ci siamo ritrovati a gustarci rapiti un bellissimo spettacolo.

Al contempo drammatico e divertente (quanto abbiamo preso in giro Manrico Gammarota che parlava, a nostro dire, come “Il Briatore dell’Idroscalo”), lo spettacolo si dipana per 3 ore senza fartele sentire (a meno che non siate in bilico tra due posti per superare la vista dei riccioli della signora). Il ritmo è a tratti incalzante, la scenografia è STRAORDINARIA, curata nei minimi dettagli e con colpi di genio impensabili (non anticipo nulla per non fare spoiler).

I temi affrontati sono vari e si va dalla superficialità delle persone (che per la fretta di andare allo stadio a vedere gli Yankees non si fanno problemi a condannare un ragazzo alla sedia elettrica), alla vendetta personale, all’importanza di ponderare le scelte e di metterle in discussione qualora vi sia “un ragionevole dubbio” che esse siano sbagliate. C’è anche una condanna della pena di morte come strumento per fare “giustizia”, il razzismo (“quelle persone sono dei diversi e sono pericolosi”) e il tutto viene esposto in maniera a volte brutale, a volte fine, ma sempre in modo tale che lo spettatore sia costretto a riflettere, a farsi un esame di coscienza…insomma funziona alla grande!

E’ uno spettacolo da andare a vedere, per i motivi sopra citati e perchè il cast è di grande livello (a parte Gassman che offre un ottima prova, il resto del gruppo è davvero affiatato), per la gioia dello spettatore che finalmente può gustarsi del grande teatro.

 

N.B.: Ovviamente la recensione dello spettacolo visto sabato è solo un pretesto per non parlare della bella figura che ha fatto la Magica ieri sera contro l’Inter…

Annunci

11 thoughts on “La Parola ai Giurati

  1. Io ho capito che eri di CV quando, non ricordo dove, credo nel blog di Licia, hai descritto la bellissima fontana “raso terra” della nostra area pedonale…voglio dire, quanti “deliri” come quella possono esserci in Italia!!!! 😉

    Buona giornata!

    Moony

  2. Per citare il nostro beneamato ex-sindaco: “Detto, fatto!” 😛

    In effetti meraviglie architettoniche come la nostra area pedonale ce ne son poche in Italia e nel mondo. E meno male… 🙂

  3. Ma dai…reciti??

    Lo sai che anche io ho recitato?…quante belle serate al Traiano!!! Mamma mia che ricordi…
    Io ho fatto per anni la “Piccola Scuola di Teatro” di Pino Leone (ok, lo so che non la conosci…) 🙂

    Tu stai con Quartullo?

    Moony

  4. Carramba che sorpresa…io ho recitato con Enrico in “Erano Tutti Miei Figli “, qualche anno fa…

    Poi purtroppo ho dovuto smettere causa “lavori forzati” 😦

  5. Nel senso che “poverella me” sono stata costretta a trovarmi un lavoro (ecco la ragione del “forzato”) 😉

    Spero vivamente di non stare in nessuna foto…aiuto!!!

    Moony

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...