Da Wall-E a Benn-E…

AVVISO SPOILER!!!

DI SEGUITO SONO RIPORTATE PARTI DELLA TRAMA DEL FILM “WALL-E” !!!!

 

Userei la definizione data dall’amica Jeje per riassumere Wall-E: “L’amore, come dovrebbe essere”.

Mi è davvero piaciuta la sintesi che ha fatto Jeje, perchè guardandolo ho avuto lo stesso pensiero. E’ così che una storia d’amore dovrebbe essere, è così che i sentimenti andrebbero raccontati alle persone…

Sabato sono finalmente riuscito a vedere un film che aspettavo da tempo e, almeno stavolta, non sono rimasto deluso. A parte la grafica che ormai sta raggiungendo livelli qualitativi incredibili, la storia non è affatto banale e, come ci siamo detti io e Jeje in macchina, è ben più interessante da quei frammenti di trama che vengono rivelati nei trailer. La sensazione, guardando i trailer, era che potesse essere una palla mortale incentrata sulla Terra coperta di rifiuti, ma guardando il film ci trovi veramente tante altre cose: l’amore di Wall-E per Eve, l’amicizia tra il robottino e lo scarafaggio, avventure nello spazio, profonde riflessioni sulla natura e sulla natura umana, robot che manovrano i fili dietro le quinte di uno spettacolo che ha reso gli uomini grassi e praticamente senza ossa, poesia. Già, poesia. C’è ovunque in questo film, la puoi trovare addirittura nelle prime immagini melanconiche di una Terra ricoperta e avvolta dai rifiuti (migliaia di satelliti nell’atmosfera offuscano la vista del pianeta: geniale), nel silenzio che mi ha ricordato il mio quartiere di Civita, la domenica mattina, quando in giro non trovi nè macchine nè persone fino alle 9…

Poi c’è Wall-E, un robottino che vince la solitudine trovando l’amicizia nel piccolo scarafaggio che si porta dietro, che passa le sue serate guardando un vecchio musical (“Hello, Dolly!” di Gene Kelly se non erro, ma potrei tranquillamente dire una boiata pazzesca…) e a sognare l’amore, che colleziona oggetti curiosi trovati in giro, che è l’unione del carattere di Stich (molto meno aggressivo però), l’efficenza e la simpatia di R2-D2 di Guerre stellari e il corpo che mi ha ricordato subito il robot di Corto Circuito (in pratica tre personaggi che io adoro) e che nella sua determinazione nel rincorrere l’amata Eve mi ha commosso oltre ogni dire. Capolavoro.

Da uno a dieci gli do 100…

Annunci

3 thoughts on “Da Wall-E a Benn-E…

  1. non posso che concordare, grande film sopratutto per il monito all’umanità che lancia, a volte i non umani sono più umani di noi, ma per fortuna possiamo sempre recuperare, anche quando sembriamo perduti per sempre in una disumanità indecente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...