Si, son io…

…che alle rose mi inchino e ai gigli reco i miei rispetti…

E’ una situazione bizzarra. Ritrovarsi alle tre del mattino a chiacchierare in macchina, sotto casa sua, senza che ancora sia successo nulla. Assaporo ogni singolo istante, ogni presa in giro, mia o sua, perfino il freddo e i nove gradi esterni passano in secondo piano, cancellati in un momento dal calore del suo sorriso e dalla dolcezza della sua voce.

Da qualche settimana mi sveglio allegro, con gli uccellini che cinguettano anche se in realtà al massimo si becca in giro qualche gabbiano o piccione. E nelle tranquille ore serali, tra un film, una birra e una chiacchierata fino a tardi, si rinnova il dramma personale di chi, muovendo alla conquista della stella, temendo del ridicolo si nasconde dietro un verso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...