Lost in translation…

…e torta di mele. Questa è la mia scelta per la Cinericetta di Natale.

Lost in translation, pellicola che io adoro e che reputo una piccola perla nel ciottolame della cinematografia contemporanea, racconta la storia di due persone che si incontrano in un hotel di Tokyo, iniziano a parlare, diventano amici, confidenti, si innamorano, ma non riescono a confessarselo. C’è questo rapporto atipico, ma neppure tanto, fatto di sorrisi, di silenzi e di sguardi che vengono distolti, l’impossibilità di tradurre quel che si vuole col cuore. Non vi svelerò di più, caso mai decideste di affittarvelo. Degno di nota, il fatto che almeno questo film non abbia subito i consueti e brutali vandalismi all’atto di traduzione del titolo in italiano (sia da esempio per tutti la traduzione in “Se mi lasci, ti cancello” del film “Eternal sunshine of the spotless mind”, un altro film meraviglioso a mio avviso bruciato dalla traduzione del titolo), sebbene il sottotitolo “L’amore tradotto” costituisca un piccolo, ma tutto sommato accettabile, tentativo.

Descritto il film, ci si chiederà come tutto ciò si leghi al Natale…

Non ho pensato al Natale, al termine per me astratto che richiama alla mente file interminabili nei centri commerciali e giganteschi ciccioni vestiti di rosso che schiavizzano poveri elfi e frustano renne. Ho pensato al Natale che sto vivendo in questo momento, fatto di lunghe chiacchierate, passeggiate sotto la pioggia, confidenze e, appunto, di un rapporto atipico con una persona che mi sta dando la serenità che il Natale stesso, in quanto celebrazione della nascita di Gesù, dovrebbe trasmettere a tutti. C’è un ritorno alle origini, all’ascolto di ciò che non viene detto, al voler condividere, all’unità piuttosto che alla separazione. Una Buona Novella fatta di sensazioni di amore e serenità. Di Pace.

La torta di mele vi si abbina non perchè Scarlett Johansson è bona come er ciambellone, come potrebbero erroneamente pensare i più, ma per il parallelismo delle situazioni: le lunghe chiacchierate e le confidenze dei protagonisti del film e le nostre tra una fetta di torta, un dvd e un tè sul divano vicino all’albero che abbiamo addobbato insieme, con il profumo che riempie la casa mentre ci copriamo con le copertine, chiacchierando fino a tarda notte come due moderni personaggi di un libro di Melville.

A voi la ricetta della mia torta di mele:

TORTA DI MELE

 100 gr di burro

 200 gr di farina

200 ml latte

Scorza di 1 limone

500 gr di mele (per la farcitura) + 100 gr di mele per la decorazione (tagliate a fettine)

2 uova di medie dimensioni

200 gr  di zucchero

 1 bustina lievito vanigliato in polvere Bertolini

1 pizzico di sale

Cannella  in polvere 1cucchiaino (opzionale)

Grattuggiare la buccia del limone. Sbucciare le mele togliendone il  torsolo, tagliarle in quattro parti e ridurle a fettine.

Sbattere le uova con lo zucchero, meglio se con una frusta elettrica, e unire il burro sciolto a bagnomaria, la scorza del limone, la bustina di lievito, la cannella, il latte, il sale e per ultima la farina. Si otterrà un composto denso al quale unire le mele per la farcitura interna della torta.

Imburrare e infarinare una tortiera e versarci il tutto decorando la superficie con le mele per la decorazione. Cuocere in forno 180 gradi per circa 60-65 minuti. 

Un consiglio: poichè le mele potrebbero annerirsi, è consigliabile tagliarle all’ultimo momento, gettando gli spicchi e le fettine direttamente nell’impasto, magari preparando prima gli ingredienti e tenerli a portata di mano così da velocizzare i tempi.

Non essendo gradita a tutti, la cannella può essere tranquillamente omessa dalla ricetta. Quanto alle mele, io uso le Golden (quelle gialle e succose) che sono anche le mie preferite come gusto, ma ognuno può sbizzarrirsi come preferisce.

 

Annunci

4 thoughts on “Lost in translation…

  1. ottimo mio caro, ottimo.
    molto intimista, e romantico… e la torta di mele la proverò sicuramente così vediamo se è buona come la mia…
    bye

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...