C’è chi…

…a Natale desidera la Pace nel Mondo e chi, invece, si accontenta di un frullatore.

Dappertutto sento amici che spendono non meno di 500 euri per 3-4 regali di Natale (ma cosa comprano???) mentre, fortunato io, questo Natale non supererò quota 215 euri per 7 regali.

Sono ancora indeciso sul mio, ma credo che opterò per un libro, come al solito.

Perplesso per la scelta di mio fratello (vuole una quota per l’acquisto della Playstation3, monolite di dubbia utilità dal quale ho cercato, nel recente passato, di stare il più alla larga possibile per disintossicarmi dal periodo Final Fantasy), ho sorriso quando lui mi ha detto che Laura (la sua ragazza boliviana che da poco è venuta a vivere con noi) desidera fortemente un frullatore perchè nel robot da cucina che abbiamo i frullati non vengono bene (è più un impastatrice che altro). A volte mi pare di essere su Scherzi a Parte. Dico sul serio.

Insomma, me la son cavata con 29 euri per un bel frullatore Imetec con tazza in vetro.

Nel frattempo, è tornata più forte che mai la mia voglia di montagne, di Himalaya in particolare, e così ho iniziato a gettare le basi per farmi una gita fuori porta sull’Annapurna o sull’Everest il prossimo settembre 2011. Mentre mi districavo tra le migliaia di siti a tema, ho scovato un bel sito di viaggiatori, Vagabondo.net, un punto di incontro per anime errabonde di tutte le età e aree geografiche. E’ molto interessante, soprattutto per la possibilità di trovare compagni di viaggio (un pò come sto cercando di fare io nella mia sezione “Viaggia con me”) e informazioni utili su molte destinazioni.

Sempre ieri (giornata piena, devo dire…) ho iniziato a buttar giù un calendario di corse e corsette per l’anno venturo. A parte l’appuntamento con la Maratona di Tokyo, le papabili sono Dublino a fine ottobre (ma molto dipenderà dal viaggio in Nepal), Firenze a fine novembre e qualche mezza maratona o 10km in estate. Curioso il sito della North Pole Marathon, l’unica maratona che non viene corsa sulla terraferma e che non nego mi abbia stuzzicato non poco, ma grazie al costo (11.900 euri…ma chi se li è persi???), l’ho immediatamente rimossa.

Intanto beccatevi la ricetta della mia torta di carote:

TORTA DI CAROTE

– 3 uova

– 300 g di farina “00”

– 300 g di zucchero

– 150 ml olio di semi

– 300 g di carote grattugiate

– 1 bustina lievito Bertolini

– 1 cucchiaio raso da minestra di cannella in polvere (opzionale)

– buccia grattugiata di 1 limone (opzionale)

Cannella e buccia di limone grattugiata sono opzionali per il semplice motivo che, a mio gusto personale, una esclude l’altra. Questo significa che il sottoscritto preferisce dare alla torta o il buon aroma di cannella o quello delicato del limone.

Procedimento:

Sbattere le uova con lo zucchero, aggiungendo di volta in volta l’olio, il lievito, le carote e il limone e/o la cannella. Per ultima unirvi la farina. Al termine si avrà un impasto denso che verrà versato in una tortiera imburrata. Infornare a 180° per 40 minuti circa.

Annunci

2 thoughts on “C’è chi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...