Ci sono figure professionali…

…sconosciute ai più, ma con le quali abbiamo a che fare quotidianamente.

Una di queste è Il Complicatore.

Come? Mai sentito? Eppure avrete avuto modo di incontrarne molti nella vostra vita. Ogni Azienda/Ente ne ha uno, silenzioso e apparentemente innocuo. Si tratta di quegli esseri che passano la loro vita a complicare situazioni di per sè gestibili dal semplice umano buon senso. Deve esserci una scuola apposita, altrimenti non mi spiego il grado di perfezione e specializzazione raggiunto da costoro.

Vi faccio un esempio.

Aeroporto di Los Angeles – Giugno 2010: Circa 200 persone in fila al gate dell’immigrazione, serpentone che seguiva i cordoni già posizionati. Quando tutto sembrava scorrere liscio, seppur a rilento per via della massa, ecco che arriva lui: il complicatore. Dopo aver assunto le sembianze di un impiegato dalle evidenti origini asiatiche, il complicatore procedeva con grande slancio, sprezzo del pericolo e somma perizia complicatrice, al riposizionamento di alcuni dei cordoni creando l’assurda situazione per cui chi era davanti si ritrovava a metà fila, chi era in fondo si ritrovava davanti e chi era a metà si ritrovava nuovamente in fondo.

Potete immaginare le proteste e la vasta gamma di appellativi che hanno sommerso l’impassibile complicatore…

A Civita siamo pieni di complicatori. Solo la Capitaneria di Porto ne ha almeno una decina che hanno il delicatissimo compito di studiare la normativa vigente, elaborarla e creare delle opportune contromosse volte  a rendere inverosimilmente complicato e contorto il processo burocratico. Esempio? Nel 2005 è stato divulgato da parte dell’IMO (International Maritime Organization) un nuovo form che avrebbe dovuto sostituire 6 formulari già presenti, snellendo di fatto le pratiche di arrivo e partenza delle navi. Risultato dopo l’intervento del complicatore: oltre al nuovo form, il malcapitato agente deve comunque presentare anche i formulari precedenti, producendo così la bellezza di 5 documenti che ripetono ciascuno le informazioni già inserite negli altri. Un capolavoro.

A Civita però c’è anche il complicatore dinamico, quel particolare complicatore che non è fermo dietro una scrivania. Un po’ come il complicatore di L.A.

Sto parlando, ovviamente, dei Vigili Urbani. Non ho molta esperienza con quelli di altre città, ma quelli di Civita sono di un livello superiore. Se c’è un ingorgo o il traffico bloccato, siate pur certi che c’è lo zampino di un complicatore travestito da vigile. Sono altamente specializzati, addestrati a prendere le decisioni sbagliate in una frazione di secondo, spesso creando un caos che riproduce, nel suo piccolo, quello all’origine dell’universo. Particolarmente ammirevole è la serenità con cui riescono a gestire il tutto.

Se avete altri esempi di complicatori, vi prego di segnalarmeli. Sono tra noi e, come i Transformers, si nascondo in bella vista.

Annunci

2 thoughts on “Ci sono figure professionali…

  1. sto morendo dal ridere…. il complicatore di L.A. è stupendo… un genio direi!!
    I vigili a Bologna sono come da te, al mattino c’è fila dappertutto ma stai tranquillo che se c’è più fila del solito è perchè ci sono i vigili al semaforo per far scorrere il traffico!!
    a me viene in mente anche quello che in autostrada ogni volta che sorpassa mette la frecca prima a sinistra per uscire poi la tiene per il sorpasso poi a destra per rientrare solo che lo fa di continuo… sorpassa una macchina, frecce e rientra, e dopo un attimo ricomincia. una nevrosi direi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...