In dieci punti…

…il bilancio e le illuminazioni di un weekend più sportivo e casalingo di altri:

1. I Philadelphia Eagles hanno perso 35 a 31 contro gli Atlanta Falcons quando vincevano 31 a 21 al terzo quarto, prima che uscisse Michael Vick per infortunio. Appare evidente l’attuale situazione offensiva dei nostri amati Eagles: No Vick, no party.

Ora rifacciamoci contro gli odiatissimi Giants per la prima casalinga della Regular Season.

2. La Maggica c’è. Qualcuno storcerà il naso, lo so, ma sono convinto che strappare un pareggio all’Inter giocando in 9 per tutta la partita (Osvaldo e Totti non pervenuti), non sia per nulla facile.

3. Il Manchester United mette paura. Calma olimpica, la consapevolezza di essere i più forti e Chelsea liquidato con un 3-1 che poteva essere tranquillamente 6-2.

4. Quando la temperatura scende al di sotto dei 28° corro decisamente meglio. Ieri 20 km a 5’31” a km. Mica bau-bau, micio-micio.

5. Le alicette fritte dorate sono l’unico motivo per cui non diventerò mai vegetariano.

6. Mai chiedere a tuo fratello di comprarti delle cose da Decathlon senza mostrargli una dettagliata scheda tecnica del prodotto. Finirà col comprarti quanto di più lontano possa esserci da quel che gli hai chiesto…

7. …and Scottie doesn’t know! (cit.) – per chi non l’avesse capita, si guardi (a proprio rischio e pericolo, s’intende.) il film Eurotrip

8. La nuova dieta ad altissimo contenuto di verdure e bassissimo di carne funziona. Stranamente, la bistecca formato famiglia che Er Tegolino s’è scofanato sabato sera mentre ci guardavamo Dragon Trainer e Up non mi ha minimamente toccato (il sottoscritto era alle prese un delizioso piatto di spaghetti con zucchine al profumo di limone che, modestamente, è uno dei piatti che mi vengono meglio).

9. In un uggioso pomeriggio domenicale, sono giunto alla conclusione che i vegani sono, in realtà, alieni provenienti da Vega. E non sapete quanto io li invidi…

10. Stare in piedi tutta la notte a guardare il football in tv per poi andare a lavoro 2 ore più tardi, non ha prezzo.

Annunci

4 thoughts on “In dieci punti…

  1. Bella ricettina! Ricorda un po’ quella dei panzerotti che famia madre 🙂

    Io invece potrei rinunciare a tutto tranne che alle alici…è una pietanza alla quale non riesco a dire no… 🙂

  2. Stai cercando di rinunciare alla carne? Anche io. non ne mangio molta e non la amo alla follia, ma diventare davvero vegetariani è proprio dura. è difficile rinunciare a certe cose.. e alla praticità del prosciuttino o del petto di pollo (senza contare che io mi costringo a mangiarli perché non posso mangiare sempre carboidrati.. vivrei di quelli ma sarei na botte!)
    saluti a er tegolino (solo per il nome!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...