E’ quasi…

…una settimana che latito.

E’ stata, ed è, dura. Quando capitano certe cose è impossibile razionalizzare subito, trovare un senso. Forse perchè un senso non c’è. Per fortuna ci sono persone pronte ad aiutarti e che ti stanno vicine anche se il tuo umore è di quelli nero pece.

Il cielo continua ad essere grigio-cemento, adeguandosi alla moda locale. Non è colpa mia, è che mi disegnano così… mi dice. Allora, per rimanere in tema, oggi mi sono vestito di rosso Jessica Rabbit. Una maglia in finto pile presa al supermercato sei anni fà alla modica cifra di 5 euri. Qualcosa di tremendemente caldo e pratico. La temperatura fuori non è particolarmente bassa, al contrario. C’è però una nave che porta calcare in procinto di ormeggiarsi, quindi è il caso di coprirsi che non si sa mai.

Ora che ci penso non ho mai affrontato il discorso abbigliamento.

Non che mi interessi particolarmente farlo, sia chiaro. Dopotutto il mio stile, se di stile si può parlare, è molto forsecircaall’inquasi e facilmente evincibile (ma si può dire? boh…) dalle foto.

Diciamo che dovendomi recare a bordo di navi da carico più sporche dei bagni di Trainspotting (visione sconsigliata ai deboli di stomaco), non mi metto in tiro.

Nel tempo libero sono molto casual, pure troppo a volte.  Mi piacciono molto le camicie e le maglie/maglioni pesanti. Amo quelle a tinta unita, odio quelle a righe verticali per le quali provo disgusto e ribrezzo dall’alba dei tempi. Mi ricordano le tv in assenza di segnale…

Mi piacciono le felpe con cappuccio, che se il tempo lo permette sostituiscono la giacca. Mi piacciono le maglie con le maniche lunghe da tirar su o da arrotolare. Lo so che hanno inventato le t-shirt, ne ho una marea, ma a me piace mettermi le maglie a manica lunga e poi arrotolarle o tirarmele su arrivando all’avambraccio poco sotto il gomito. Ho delle manie bizzarre, lo so…

D’estate porto sempre camicie e magliette a maniche corte. Soffrendo il caldo, l’amata maglia a maniche lunghe viene ahimè riposta nel cassetto in attesa dell’autunno (la mia stagione preferita).

Per ovvi motivi, i jeans sono il tipo di pantalone che uso di più. Non disdegno però pantaloni classici e pantaloncini d’estate.

Uso fantasmini (si, anche d’inverno) con le scarpe da ginnastica o d’estate, calzettoni di cotone/lana lunghi a tinta unita (s’è capito che non amo i ghirigori sul vestiario?) con le scarpe da passeggio.

Le scarpe…

Premesso che amo le Converse più di ogni altra scarpa, normalmente i miei gusti sono orientati molto sulla scarpa dalle linee classiche. Odio i mocassini. Mi piacciono molto le scarpe da ginnastica, le sneakers e gli scarponcini. Le scarpe da corsa le scelgo, oltre che per le caratteristiche tecniche, per il colore. Da questo punto di vista, le mie Asics Gel Cumulus 12, giallo brillante e nere, sono insuperabili.

Chissà perchè mi sono messo a parlare di abbigliamento…non ne sono capace e non mi interessa…

Annunci

4 thoughts on “E’ quasi…

    • no, no le magliette sono a mezze maniche, le camicie a maniche lunghe XD
      non nego che il tuo post mi ha fatto pensare al fatto che non ho mai parlato del mio abbigliamento… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...