Lo schifo…

…non ha mai un limite.

Una delle vittime di Boston è un bimbo di 8 anni che aspettava l’arrivo del padre vicino al traguardo. L’ho detto e ripetuto più volte: non ci sono morti o tragedie di serie A o di serie B. C’è solo un dolore, un’amarezza che ti entra dentro e che non ti molla, che si aggrappa con i suoi uncini alla gola, allo stomaco, al cuore, all’anima.

Eppure, mi ritrovo qui a pensare, a fare delle considerazioni e trovo in questo attentato, in questa follia, ciò che di peggio possa esserci a questo mondo: pubblicità.

Non è più una questione di ideali. Non c’è più una ragione vera, un motivo che sale su dallo stomaco e ti porta a lottare con le unghie, con i denti e con le bombe per qualcosa di puro (o presunto tale).

Penso a Guy Fawkes, bombarolo e terrorista before it was cool.

Catturato nel tentativo di far saltare in aria il parlamento inglese, morto per un credo, eroe o folle a seconda di chi racconta la storia. Condivisibile o meno, il suo gesto era rivolto a ciò che lui considerava il male: il governo inglese. Non ha messo una bomba in piazza e fatto una strage di gente a passeggio. Non ha sacrificato vittime innocenti per pubblicizzare la propria idea.

Non c’è idealismo, fede o credo che possa giustificare una strage di civili, o anche il solo ferimento di un passante.

Non c’è onore in quello che è successo a Boston, così come in altre stragi del passato e del presente, nelle quali persone comuni vengono uccise, mutilate o segnate per sempre dallo shock. C’è solo una selvaggia, vile e macabra pubblicizzazione del proprio ego, un voler far sapere a tutti che “Hey! Sono qui e sono un terrorista!”.

We stand with the people.

Di Boston e di tutti gli altri luoghi nel mondo dove la follia e la vanità umana trova sfogo ogni giorno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...