Supermarket24…

…di Matteo Grimaldi.

Ho aspettato tanto per leggerlo, ma solo perché avevo altre scadenze e il comodino stracarico di libri arretrati. E’ un bel libro e questo non mi ha sorpreso. Ho avuto modo di leggere, sul suo blog, post sugli argomenti più diversi e qui ho ritrovato la piacevolezza del suo stile.

Supermarket24

Supermarket24

Questo è un racconto che ogni ragazzo potrebbe narrare, ma che solo Matteo poteva scrivere. Così. Alla sua maniera. Diretto – a volte crudo –  con una freschezza e scorrevolezza che in pochi trovo. Una narrazione poeticamente urbana di personaggi dolcemente e amaramente reali.

La storia è relativamente semplice: Luca Sognatore vive a L’Aquila e si ritrova assunto in prova presso un supermarket – reparto ortofrutta. Nelle 24 ore che Luca passerà nel suo nuovo ambiente, incontrerà clienti di ogni tipo e colleghi dalle storie più diverse, tutte legate da un unico filo: sopravvivere, ognuno a modo suo, alla giornata lavorativa e alla propria vita.

E’ una storia moderna, uno spaccato di quella società che in tanti conoscono, ma che nessun notiziario tv o sceneggiato televisivo racconterà mai. Perché è una realtà cruda, che le persone non vogliono conoscere, o meglio, che preferiscono ignorare. Nell’immaginario ci sono le storie e i personaggi di Cento Vetrine e Un Posto al Sole, mica la gente che si alza alle 3 per prendere un treno, arrivare a lavoro alle 6 meno qualcosa e tornare a casa alle dieci di sera, magari dovendo anche preparare la cena per mariti e prole.

Nella descrizione dei clienti ho rivisto il me-cameriere di qualche anno fa, con vizi e virtù di soggetti comunemente unici, persone che vi trovereste di fronte mentre siete in fila al droghiere sotto casa o alla posta. Anche qui la descrizione viene fatta con una certa maestria, ben delineando i tratti caratteristici di ognuno.

La realtà non puoi cambiarla, ma puoi romanzarla alla maniera di Luca, esaltandone – nel bene e nel male – alcuni aspetti con uno sguardo cinico, a volte amaramente sognante; lo sguardo di un ragazzo italiano che si ritrova in uno stato di incertezza totale sulla sua vita, sia professionale che sentimentale. E poco male se a volte Luca può sembrare un dannato superficiale, un antieroe senza arte né parte. Qua, nella vita reale, non ci sono paladini che arrivano a cavallo a risolvere la situazione, ma ragazzi di venticinque anni che, come nelle migliori saghe fantasy, passano attraverso ogni sorta di avventura per trovare il loro posto nel mondo.

Il finale m’è piaciuto molto. Un bel colpo di coda del quale non anticipo nulla e a cui rimprovero solo una certa brevità. Ti lascia lì, sorpreso e senza che te ne accorgi sei giunto al termine senza neppure avere avuto il tempo di metabolizzare le ultime righe del libro, dimostrazione di quanto Matteo riesca a coinvolgerti, al punto di correre sulle righe, leggere tutto d’un fiato e divorare voracemente ogni parola.

Leggetelo!

Annunci

2 thoughts on “Supermarket24…

  1. Ehi, wow! Che felicità che mi ha dato leggere questa tua recensione così appassionata! Felice perché il parere dei lettori spontanei è quello che per me conta di più.

    Grazie di cuore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...