Altri 5 giorni…

…di convalescenza a casa.
Poi boh. Altra visita e chissà che mi dirà il dottore.

Dieci giorni fa m’è caduto un pezzo di balcone in testa, ho visto tutto nero e mi sono ritrovato per terra con un taglio in testa e sangue che mi colava sulla mano.
Corsa al Pronto Soccorso, sei ore di lettino in corridoio durante le quali l’unico svago sono stati due prelievi di sangue risultanti in una fame che la Voracissima Bestia Bugblatta di Traal me spicciava casa. TAC, pacca sulla spalla e saluti e baci.

Poi la convalescenza a casa. 7 giorni + altri sette che il dottore senza la visita neurologica mica se fida a rimandarmi a lavoro.

Giornate passate a leggere e ad abrutirsi davanti ai film di mostri di serie F che stanno passando su Sky.

Il commento di default è “dai che almeno ti riposi!”.

La NOIA, altroché. Tutto maiuscolo, mica solo la N.

La rivelazione è che non siamo fatti per stare fermi. L’energia deve fluire e trasformarsi , senza esagerare sia chiaro, ma stare fermi cosí a lungo è indebolimento fisico e psichico.

Spero tutto passi presto; ho due maratone da preparare e un locale a cui tornare.

Annunci

One thought on “Altri 5 giorni…

  1. Forza e coraggio! Io leggo il post solo ora, quindi suppongo che già vada meglio. Certo che per un corridore come te, stare bloccato in casa deve essere davvero straziante. E la conosco bene la parola NOIA tutta maiuscola. E’ una brutta bestia da scacciare, ma ti assicuro che basta poco per distrarsi. Certo, se almeno passassero buoni film in tv… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...