“Ma perché, allora? …

…Perché avrei dovuto preoccuparmi di quello che pensava? Abbassai lo sguardo su di lei, sul suo bellissimo viso, sui suoi occhi meravigliosi che mi aprivano le profondità della sua anima, e non appena i miei occhi incontrarono i suoi ne seppi la ragione e…tremai.” (E.R. Burroughs – John Carter di Marte)

Un viaggio a Liverpool, la riscoperta, a quasi 27 anni di distanza, del libro che prima di tutti gli altri mi fece rimanere col naso all’insù verso il cielo stellato.

Non si può più tornare a casa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...