Concerning Benny

A tramp, a gentleman, a poet, a dreamer, a lonely fellow, always hopeful of romance and adventure.
I remain just one thing, and one thing only, and that is a clown. It places me on a far higher plane than any politician.
(Charlie Chaplin)

SCORPIONE : Nato nel novembre 2 a.u.T. (avanti urlo di Tardelli), di domenica, proprio mentre la Callas cantava;

SINGLE : perchè faccio fatica a capire me stesso, figurarsi le donne;

AMANTE DEGLI ANIMALI : ho un draghetto di nome Shadir, un King Kong di cui posso andare solo fiero, un triceratopo (Saskatchewan), un orso vestito da poliziotto inglese (Bobby), il Nekonobasu di Totoro, una gatta psicopatica di nome Frattaglia (ma quanto le voglio bene…) e un fratello che chiamano Francesco;

VEGETARIANO: perchè una mattina di settembre mi svegliai così…

SCRITTORE: ma non manderò mai nulla di mio a nessun editore: tremo al pensiero che una mia composizione possa piacere a tal punto da tirarne fuori un film con Kristen Stewart e Robert Pattinson.

SPAESATO : ho eletto il mondo come mio Paese di appartenenza, tendo a non riflettermi nell’epoca in cui vivo, adoro la storia pur non avendo memoria per le date, mi piace la fisica quantistica. Ah, mi riprometto sempre di smetterla di fare avanti e indietro con l’epoca Sengoku, ma proprio non ci riesco, è più forte di me…

UOMO: o almeno spero mi si possa definire tale…

Ho due figli adottivi: Maya in Nepal e Frank in Malawi, oltre ad un albero di nome 193198 in Madagascar

A 9 anni segnavo gol non appena entravo in campo (per lo più di testa), e per questo mi hanno spostato a fare il portiere.

A 13 ho visto per la prima volta Giove col mio telescopio.

A 16 sono volato in America per studiare l’inglese. Ora parlo male ben 2 lingue!!

A 17 sono stato coccolato dalle fate che mi hanno poi tramutato la testa in quella di un asino nel bel mezzo di una notte di mezzestate. In seguito si sono accorti che avevo la stoffa per morire trafitto in una guerra tra famiglie rivali nella bella Verona, e mi son ritrovato a fare il migliore amico del protagonista. Bella fregatura!

A 18 anni ho preso la mia seconda maturità (dopo quella in America) e il prof. di Topografia si chiedeva per quale motivo non avevo comprato il parallelineo per l’esame di disegno tecnico

A 19 ho frequentato con successo il 9° Corso A.U.C. all’Accademia Navale di Livorno (ebbene si… che ci crediate oppure no, sono un Ufficiale in congedo della Marina Militare…)

A 22 ho capito che la Marina non faceva per me e allora ho smesso di tentare la via militare. Ho deciso quindi di realizzare uno dei miei sogni di bambino: lavorare in una pizzeria (mai divertito tanto).

Sempre a 22, dopo un 30 in giapponese, un 28 in storia dell’asia orientale e un 28 in storia dell’arte dell’asia orientale ho deciso di lasciare l’università. Da quel giorno mia madre non è più la stessa.

A 24 ho iniziato a lavorare in un’agenzia marittima e sto ancora lì.

A 26 sono sopravvissuto a un incidente terrificante in autostrada.

A 27 ho chiesto Giove di prendere la mia vita in cambio di quella dell’Imperatore Caligola. Qualche mese più tardi sono stato declassato a Guardia Jonas della seconda compagnia e indossavo un ambiguo gonnellino bianco con un bustino di lattice marrone. Qualcosa di grottesco direi…

A 28 mi hanno fatto fare il capo delle ricerche perchè 5 tizi s’erano smarriti su pe la montagna per colpa di uno yeti…ma mi sa che lo yeti c’entra poco…

Poco dopo mi son ritrovato a dare vita a un mostro durante il mio periodo di studi a Ingolstad, facendo la tratta Ingolstad-Ginevra-Polo Nord per ben tre volte nel giro di un fine settimana…e senza prendere un minuto di ferie!!

Qualche settimana più tardi, stanco della vita di terra, mi sono imbarcato su di una baleniera di Nantucket, il Pequod, assieme ad un cannibale conosciuto in una locanda e fatto rotta per il Capo Horn alla caccia di Moby Dick.

Tre mesi dopo ho corso e finito la mia prima maratona, a Dublino, in 5h 16′.

A 29 sono stato vittima di un agguato da parte di 100 persone alla Porta di Nesle per poi essere invitato a una cena di cretini. Pochi mesi dopo ho scoperto che la mia vocazione nella vita è quella di creare dal nulla legami con gente sparsa per il globo. In questo sono un maledetto fenomeno XD

A 30 mi sono ritrovato a partire per le crociate assieme a San Francesco d’Assisi, per poi recarmi da messer lo Papa assieme agli altri frati.

Un mesetto ho passato una serataccia nella quale io, er matriciano, ho scoperto che mia moglie Rosetta me tradiva con un perdigiorno di nome Rugantino, sto stato bandito da Roma e m’hanno pure accoltellato. In una situazione un pò onirica, un pò crepuscolare, mi sono ritrovato circondato da Franz Kafka e altri illustri personaggi in un mondo dominato da strani personaggi che volevano estinguere tutti i liberi pensatori.


In una torrida estate da trentenne ho poi coronato un altro mio sogno: fare un corso di arrampicata sportiva. Ora passo le mie giornate tra una corsa, un copione e cercare fessurine nella roccia a forma di vertebra di molfetta o zoccolo di gnu…

A 31 il mio fedele braccio destro, Macbeth, mi ha assassinato. Redivivo, ho preso i voti ritrovandomi a fare prima il sagrestano che copriva gli intrallazzi tra una certa Tosca e un tal Cavaradossi e poi rifugiandomi in un’ambasciata americana per 6 anni dandomi ai giochi di prestigio. Nel frattempo mi ritrovavo a fare da zio a una certa Mary Poppins, ridendo tutto il tempo come un matto. Ripresomi, ho deciso di iniziare a bere come una Spugna mentre facevo il nostromo a bordo di un galeone comandato da un tizio che aveva un uncino al posto di una mano…

A 33 anni ho deciso di lasciar perdere le navi attaccarmi alla bottiglia (nel senso che ho aperto un’enoteca nella quale entrano solo strani esponenti della fauna locale.

Continua…? (come avrebbero detto gli 883)

20 thoughts on “Concerning Benny

  1. Eheheh 🙂 ho ridacchiato tutto il tempo mentre leggevo. è la biografia più originale che abbia mai visto, decisamente! E complimenti anche per le ricette, credo proprio che ne sfrutterò qualcuna!

    Ciao!

  2. Pingback: 2010 in review… « Andata e ritorno…

  3. Ma dai, ho finalmente capito (sono alquanto lenta) a cosa si riferiscono i pezzi di biografia più “assurdi”: fai teatro anche te!! 😀 Se non fosse così lontano verrei a vederlo Rumori Fuori Scena, lo adoro!

      • 🙂

        si ho visto che anche tu fai teatro. noi siamo partiti a dicembre col nostro 4° cartellone. c’è un sacco di carne al fuoco devo dire. teniamoci in contatto, magari può nascere una collaborazione tra le nostre compagnie 🙂

    • no è che quella è coperta da copyright e non posso divulgarla. neppure le parti meno romanzate, tipo le mega braciolate organizzate da Boba Fett con Yoda assoluto mattatore del karaoke..sigh…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...